Tre giornate di Studio Polizia Ambientale

Corso Intensivo di Formazione

CORSO AMBIENTALE

Le procedure di accertamento degli illeciti di carattere ambientale

€“ AMMINISTRATIVA E PENALE –

Durata del corso: giorni 3
docente Avv. Rosa BERTUZZI

Già  Comandante Polizia Locale, già  Pubblico Ministero Onorario, Autore di testi in materia.

PROGRAMMA

La qualifica del Pubblico Ufficiale, Agente e Ufficiale di Polizia Giudiziaria

  • I poteri, doveri, obblighi, interventi
  • Le sanzioni , amministrative e penali, previste dal D.L.vo 152/2006 – casi operativi di intervento dei singoli uditori –

La Polizia Giudiziaria e le sue singole funzioni-compiti-obblighi-divieti-

  • La natura e ‘l’€™ambito di operatività  della Polizia Giudiziaria in materia ambientale
  • La tipologia delle sanzioni amministrative e penali
  • I poteri degli organi addetti agli accertamenti, la responsabilità  per mancata denuncia di reato
  • Il ruolo dell’€™Ente Pubblico nella tutela ambientale ed il relativo ruolo del privato
  • La delega di funzioni: responsabilità 
  • Il sistema degli illeciti penali ambientali
  • L’€™elemento soggettivo ed oggettivo nel reato
  • Il dolo e la colpa nelle violazioni penali ambientali
  • I fini di prevenzione €œante delictum€
  • I fini di repressione €œpost delictum
  • La competenza per materia, limiti della Polizia Giudiziaria
  • L’attività  ad iniziativa della Polizia Giudiziaria
  • L’acquisizione di denuncia, querela, referto da parte dell’€™ U.P.G.
  • Sopralluoghi, ispezioni ed attività  di ricerca della prova
  • Atti descrittivi dei fatti e situazioni
  • Annotazioni di Polizia Giudiziaria
  • Perquisizioni, ispezioni, sequestri, fermi, rilievi fotografici

L’€™illecito amministrativo ambientale: L’€™attività  amministrativa legata alla contestazione di un illecito:

  • Il procedimento amministrativo sanzionatorio ai sensi della L. 24.11.1981, n. 689
  • Competenze, doveri, obblighi e responsabilità  dell’€™autorità  che contesta l’€™illecito amministrativo ambientale
  • Gli elementi costitutivi dell’€™illecito amministrativo ambientale
  • La Polizia Amministrativa
  • Le competenze, doveri, obblighi, responsabilità  dell’autorità  che contesta l’€™illecito amministrativo ambientale
  • La stesura dell’€™atto di contestazione della violazione amministrativa
  • Il caso fortuito e la forza maggiore
  • Efficacia probatoria del verbale di accertamento
  • Il procedimento sanzionatorio ai sensi della L. 24.11.1981, n. 689
  • Il co-responsabile ed il responsabile in solido
  • Il concorso formale e il concorso materiale di illeciti amministrativi
  • Principio di irretroattività
  • Le sanzioni amministrative previste dal nuovo Decreto Legislativo “Norme in materia ambientale”
  • Le fasi del procedimento sanzionatorio
  • L’€™iter del contenzioso amministrativo : le competenze della Commissione Amministrativa esaminatrice nel caso di ricorso in opposizione e ricorso gerarchico, Competenze del Giudice di Pace, del Tribunale Ordinario e della Cassazione 

LE SINGOLE PROCEDURE OPERATIVE :Le modalità  di prelievo di campioni in ambito penale a€“ campioni solidi e liquidi 

  • Gli accertamenti compiuti dagli organi di controllo aventi la qualifica di agente accertatore o di agente di Polizia Amministrativa: Art. 15/689 e artt. 101 e 129 D.L.vo 152/2006
  • Gli accertamenti compiuti dagli organi aventi la qualifica di Polizia Giudiziaria, in applicazione dell’€™art. 223 Disp. Att.ne C.P.P.
  • Obbligo di comunicare all’€™interessato il momento in cui verranno effettuate le analisi dei campioni prelevati
  • Obbligo del dirigente del laboratorio di comunicare all’interessato l’€™esito delle analisi dei campioni
  • La ripetizione del prelievo e la revisione delle analisi
  • Dies a quo Momento in cui cominciano a decorrere i termini per la contestazione della violazione
  • Il punto di prelievo di campioni: dove deve essere?
  • Chi ha l’€™autorità  competente per il controllo ambientale?
  • Art. 354 c.p.p.: Gli accertamenti urgenti sulle cose, sui luoghi, sulle persone
  • Le relazioni di servizio – i rilievi fotografici quali mezzo di prova irripetibile 

Sistema Sistri

  • Il sistema di tracciabilità  dei rifiuti – D.M. 19 dicembre 2009 e D.M. 15 febbraio 2010 – ; 
  • Il quadro normativo: le norme europee ed italiane di riferimento
  • Il periodo di transizione ed il passaggio dagli attuali adempimenti al Sistri;
  • Le modalità  di funzionamento del sistema: le modalità  operative on-line per l’accesso al sistema Sistri
  • Gli obblighi e le responsabilità  dei soggetti coinvolti 
  • Soggetti tenuti ad aderire e relative scadenze
  • Dispositivi elettronici del Sistri
  • Vigilanza e controllo

2 Risposte to " Tre giornate di Studio Polizia Ambientale "

  1. Scatoli Cinzia ha detto:

    Vorrei partecipare al corso

Lascia un commento

Copyright © 2009-2011 AmbienteRosa – Corsi di Polizia Ambientale. Tutti i diritti riservati.